EnerNudge

Premessa
Qual è il problema che si cerca di risolvere?

Obiettivo: Il Team di Ricerca Ambiente sta concentrando il proprio lavoro di ricerca sulle tecniche più efficaci per coinvolgere attivamente ed in maniera continuativa i cittadini sulle tematiche di efficienza energetica e risparmio ambientale. Durante lo studio il TdR si è ispirato alla teoria dei nudge, la quale rientra all’interno dell’economia comportamentale e consiste in una spinta gentile, un pungolo che induce gli individui a scegliere ciò che è meglio per loro senza coercizione e controllo. Il nudging mira a creare un’architettura delle scelte che porti l’individuo a scegliere un’opzione rispetto ad un’altra. Il TdR sta quindi lavorando ad una possibile applicazione delle tecniche di nudge nell’ambito dei consumi finali da parte dei cittadini. Una prima fase dello studio avrà particolare focus sui consumi elettrici, ma le logiche potranno essere potenzialmente allargate ai consumi di gas, di acqua o, infine, alla produzione di rifiuti. L’obiettivo è strutturare un’app/piattaforma, posseduta e gestita dallo Stato e dalle autorità di settore, che diventi ponte verso i consumatori e li spinga verso comportamenti più virtuosi attraverso il nudging, creando competizione e premiando i cittadini più “efficienti”. Nel far questo, il team sta affrontando temi come il GDPR, i ruoli delle autorità energetiche e le possibili applicazioni dell’idea a livello nazionale e locale, oltre a studiare le diverse tecniche di nudge al fine di identificare le più promettenti e su di esse costruire una prima idea di funzionamento per l’app/piattaforma.

Team

Team Leader: Tommaso Maroni

Referente Ricerca e Sviluppo: Andrea Romano